Dal Comitato di Aiuto all’Evoluzione alla Collaborazione tra Italia e Brasile

Dal Comitato di Aiuto all’Evoluzione alla Collaborazione tra Italia e Brasile

La Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia, Chiara Colosimo, ha annunciato la creazione del Comitato sull’evoluzione delle mafie straniere, una notizia accolta con attenzione da parte della presidente dell’Associazione per la Cittadinanza, Renata Bueno. I fenomeni mafiosi, sebbene siano una dura realtà in tutto il mondo, hanno una presenza significativa anche in America Latina, compreso il Brasile. Le collaborazioni passate e attuali tra la mafia italiana e le entità locali sono ampiamente conosciute, segnando una realtà preoccupante.

Renata sottolinea che diversi membri della mafia siciliana e calabrese hanno scelto di fuggire in Brasile, stabilendo così una solida collaborazione tra i due paesi. I crimini affrontati includono, ma non si limitano al traffico di droga, all’esplorazione della prostituzione, al gioco d’azzardo e al traffico di armi. La presidente sottolinea che queste attività criminali sono in costante crescita a livello globale.

In una nota, Bueno esprime la sua convinzione che la mafia possa essere sconfitta, ma ciò richiede unità e lavoro costante. Sottolinea la necessità cruciale di collaborazione tra i paesi interessati e sottolinea che, attraverso il lavoro svolto, l’Associazione per la Cittadinanza cerca di promuovere un’azione efficace contro queste attività illecite, in particolare in Brasile.

La presidente conclude sottolineando l’importanza dell’unità e dello sforzo congiunto nella lotta contro la mafia, credendo che la collaborazione internazionale sia fondamentale per affrontare questa sfida globale in continua evoluzione.