ROMA, 22/11/2016

“La polemica sul voto degli italiani all’estero sta raggiungendo livelli inverosimili e a tratti grotteschi. Per non parlare di un esimio costituzionalista come Alessandro Pace, Presidente del Comitato del No, che dichiara di voler fare ricorso qualora vincesse il Sì grazie ai voti degli italiani come se ciò fosse il male assoluto”. Così in una nota la deputata italo-brasiliana Renata Bueno, eletta nella Circoscrizione Estero America Meridionale secondo cui “è invece molto importante, e oltremodo positivo, il coinvolgimento di questi elettori perché anche loro possono partecipare in modo democratico al processo di cambiamento di cui ha bisogno l’Italia”.
“Il sistema di voto – aggiunge la parlamentare – va senza dubbio cambiato ed adeguato a quello di altri Paesi, come per esempio il Brasile. Fino a quando ciò non avverrà, deve essere garantita almeno la libertà di voto a tutti senza se e senza ma. E soprattutto negare il diritto del cittadino di decidere se la vittoria del Sì al Referendum non dovesse piacere ai suoi più accaniti oppositori”. (aise) 

Fonte: http://www.aise.it/eletti-allestero/referendum-bueno-misto-le-dichiarazioni-di-pace-sono-unoffesa-per-gli-elettori-allestero/75857/118