PASSAPORTE

passaporto
O passaporte italiano, bem como a carteira de identidade italiana, é um documento de identificação dos cidadãos que possuem o reconhecimento da cidadania italiana. O documento não é obrigatório, e sim de identificação para aqueles que viajam ao exterior. A partir do momento que há o processo de reconhecimento da cidadania italiana há o direito ao passaporte italiano.

Todo o passaporte italiano possui um chip eletrônico inserido, desde 2005, em sua capa, que contem os dados pessoais do titular do documento e que registra o itinerário da pessoa. Este chip atende as normas de segurança aeroportuária de vários países ao redor do mundo, dentre eles os EUA e o Reino Unido.

A decorrere dal 08/07/2014, per il rilascio del passaporto ordinario, incluso il rilascio a favore di minori, il citato art. 5-bis del d.l 66/2014 introduce il pagamento di un contributo amministrativo, che sostituisce la tassa di rilascio. L’importo di detto contributo è fissato dalla legge in Euro 73,50, e ad esso va aggiunto il costo del libretto (pari ad Euro 42,50).
Tale contributo è dovuto in occasione del rilascio del libretto e va corrisposto entro e non oltre la consegna all’interessato.
A partire dalla suddetta data, oltre alla tassa di rilascio, é abolita altresì la tassa annuale del passaporto ordinario.

INFORMAÇÃO ADICIONAL DE POSSÍVEL INTERESSE DOS BRASILEIROS: a partir de 22 de julho de 2016, as autoridades fronteiriças italianas aceitam o passaporte de emergência – válido por um ano – emitidos pelo Brasil.

CARTEIRA DE IDENTIDADE ELETRÔNICA

carta identità elettronica
No último dia do ano (31/12/2015) o Ministério do Interior da Itália publicou o decreto que esclarece as regras para a carteira de identidade eletrônica italiana. O documento contará com as impressões digitais e dirá se o cidadão é doador de órgãos ou não.

Até o ano passado, eram poucos os comunes que já emitiam a identidade eletrônica. O documento oficial ainda era a Carta d’Identità ou carteira de identidade de papel, como conhecemos no Brasil. Depois de anos de estudo, práticas e iniciativas em algumas cidades, o cartão agora poderá ser solicitado em todos os municípios italianos.
Ele é bastante semelhante a um cartão de crédito padrão, de plástico, com uma foto do cidadão e equipado com um microchip. Junto com ele, serão fornecidos os códis PIN e PUK que servirão para fazer o acesso de serviços on-line.

QUEM PODE REQUERIR?

Aqueles que vão solicitar o documento pela primeira vez, aqueles que perderam ou estraviaram o antigo e aqueles que precisam renovar. A grande novidade é que o requerimento também pode ser feito online através do portal dedicado a isso (Cieonlinne).

La Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM)

team

Cos’è la TEAM ?

La Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), cosiddetta tessera sanitaria, è entrata in vigore, anche in Italia, dal 2004 e permette di usufruire delle cure medicalmente necessarie, e quindi non solo urgenti, nei 27 paesi dell’Unione Europea, nei paesi appartenenti allo Spazio Economico Europeo (Islanda, Liechtenstein e Norvegia) ed in Svizzera.
La tessera sanitaria sostituisce inoltre il codice fiscale e può essere utilizzata anche in farmacia per il rilascio dello “scontrino parlante”.

A chi viene rilasciata
La TEAM, viene rilasciata, in linea di principio a tutte le persone iscritte e a carico del Servizio sanitario nazionale (SSN) in possesso della cittadinanza italiana che hanno la residenza in Italia. Eccezioni riguardano:
• i lavoratori con contratto di diritto italiano iscritti all’Anagrafe italiani residenti all’estero (AIRE) e distaccati all’estero;
• gli studenti (titolari di modello E106 o S1) iscritti all’AIRE***************
• i pensionati (e loro familiari) in possesso di un modello E121 o S1 (dal 1° maggio 2010 con l’entrata in vigore dei nuovi regolamenti comunitari di sicurezza sociale)
• i familiari di lavoratori, che risiedono in un Paese diverso da quello del capofamiglia, in possesso di modello E109 o S1

Inoltre, la TEAM spetta anche ai cittadini comunitari ed extracomunitari iscritti al SSN e non a carico di Istituzioni estere.
Come e dove utilizzarla
L’assistito, per ottenere le prestazioni, può recarsi direttamente presso un medico o una struttura sanitaria pubblica o convenzionata ed esibire la TEAM, che da diritto a ricevere le cure alle stesse condizioni degli assistiti del Paese in cui ci si trova. L’assistenza è in forma diretta e pertanto nulla è dovuto, eccetto il pagamento di un eventuale ticket che è a diretto carico dell’assistito e quindi non rimborsabile.
Si rammenta che in Svizzera ed in Francia (dove vige un sistema basato sull’assistenza in forma indiretta), il più delle volte viene richiesto il pagamento delle prestazioni. E’ bene sapere che il rimborso può essere richiesto direttamente sul posto all’istituzione competente (alla LAMal per la Svizzera ed alla CPAM competente per la Francia). In caso contrario il rimborso dovrà essere richiesto alla ASL al rientro in Italia, presentando le ricevute e la documentazione sanitaria.
Si sottolinea che la TEAM non può essere utilizzata per il trasferimento all’estero per cure di alta specializzazione (cure programmate), per le quali è necessaria l’autorizzazione preventiva da parte della propria ASL.

Validità
La TEAM ha validità sei anni (Decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze del 25 febbraio 2010, che aggiorna il Decreto dell’11 marzo 2004), eccetto diversa indicazione da parte della Regione/ASL di appartenenza. In prossimità della scadenza, l’Agenzia delle entrate provvede automaticamente ad inviare la nuova tessera.
A chi rivolgersi

Si può richiedere alla propria ASL di appartenenza un certificato sostitutivo della TEAM solo nei seguenti casi eccezionali:
• furto o smarrimento, se la tessera è stata già ricevuta, presentando copia della relativa denuncia
• partenza in tempi troppo brevi per poter ottenere la tessera, se non è stata ancora ricevuta
In quest’ultimo caso, l’Ufficio dell’Agenzia delle entrate ha previsto la possibilità per le ASL di richiedere on-line la tessera per gli assistiti che ne facciano richiesta. Dalla data della richiesta occorreranno circa 30 giorni per riceverla. E’ sempre possibile, da parte delle ASL, rilasciare un certificato sostitutivo provvisorio compilato a mano.
Se i dati anagrafici riportati sulla TEAM fossero errati, il cittadino potrà rivolgersi ad un qualsiasi Ufficio dell’Agenzia delle entrate per chiederne la correzione. Allo stesso modo, in caso di smarrimento o furto, il cittadino potrà richiederne un duplicato.
E’ bene ricordare che il Ministero della Salute non ha alcuna competenza nell’emissione e distribuzione della TEAM.

Se mi reco in un paese extraeuropeo ho comunque diritto all’assistenza sanitaria?
Se si ha intenzione di andare in vacanza in un Paese extraeuropeo è bene informarsi se lo Stato che vi ospiterà ha stipulato degli accordi bilaterali con L’Italia che consentono di usufruire dell’assistenza sanitaria, nei limiti previsti da ogni singola convenzione.

Quali sono i paesi con cui l’italia ha stipulato accordi bilaterali?
I Paesi con cui l’Italia ha stipulato le convenzioni bilaterali sono: Argentina, Australia, Brasile, Capoverde, Ex Jugoslavia (Serbia, Montenegro, Vojvodina, Kossovo), Croazia Macedonia,Bosnia, Erzegovina, Principato di Monaco, San Marino, Slovenia, Svizzera e Tunisia.

Attenzione!!! Non tutti i paesi garantiscono cure urgenti per temporaneo soggiorno. Gli accordi spesso forniscono assistenza gratuita a particolari categorie sociali, (lavoratori e gli studenti, ecc).
Consigliamo pertanto di recarsi presso la propria ASL per conoscere le caratteristiche della convenzione stessa ed eventualmente ricevere un apposito modulo che vi consentirà di ottenere l’ assistenza per cure urgenti, se prevista nell’accordo.

Nei paese extraeuropei con cui l’Italia non ha stipulato alcun accordo bilaterale, che tipo di assistenza sanitaria mi sarà garantita?
In questo caso è sempre bene stipulare una buona assicurazione sanitaria privata poiché potrebbe non essere garantita alcuna forma di assistenza sanitaria a carico del Servizio Sanitario Nazionale.
Massima attenzione prima di partire!!! Sono frequenti richieste di pagamento per prestazioni sanitarie molto molto elevate !
A tal proposito prima di partire visita sempre il sito del ministero della salute

Per ulteriori informazioni:
• numero verde: 800 030 070
http://www.cittadinanzattiva.it/faq/salute/assistenza-sanitaria-all-estero/2485-assistenza-sanitaria-internazionale-nei-paesi-dellunione-europea.html

 

Your browser is out of date. It has security vulnerabilities and may not display all features on this site and other sites.

Please update your browser using one of modern browsers (Google Chrome, Opera, Firefox, IE 10).

X