DICHIARAZIONE DI FIDUCIA DELLA DEPUTATA AL GOVERNO GENTILONI

 

GENTILONI ALLA CAMERA PER LINEE PROGRAMMATICHE

Ieri, martedì 13 dicembre, il neo-premier Paolo Gentiloni ha illustrato all’Aula della Camera le linee programmatiche del nuovo Esecutivo. Nelle dichiarazioni di voto, la deputata Renata Bueno, che già era stata convocata nei giorni precedenti dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nelle consultazioni per la formazione del nuovo governo, ha preso la parola per dichiarare la fiducia al Governo Gentiloni.

RENATA BUENO. 13/12/2016 “Presidente, caro Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, cari Ministri, l’Italia è un Paese costituzionalmente composto da 60 milioni di cittadini residenti in territorio italiano e altri 60 sparsi nel mondo, di cui 4 milioni con diritto al voto, rappresentati da 12 eccellenti deputati in questa casa. Però non siamo solo voti, Presidente, siamo cittadini di serie A. Mi dispiace perché nella campagna referendaria abbiamo visto una grande polemica sul voto dei cittadini all’estero. È piuttosto brutto sentire un tale D’Alema dire che gli italiani all’estero non pagano le tasse e quindi non devono opinare sulla Costituzione. Voglio dire a questo signore e a tutti che coloro che ci ascoltano che noi siamo italiani come tutti gli altri e non costiamo nemmeno 1 euro a questo Stato, mentre siamo i più grandi collaboratori di questo Paese nel mondo. Perciò, Primo Ministro, voglio confermare le mie parole rilasciate al Presidente Mattarella nelle consultazioni: registrare la nostra partecipazione in questo momento politico. Il Governo Renzi ha dato grande attenzione agli italiani all’estero, e ci tengo che sappiate che la visione degli italiani all’estero verso l’Italia è veramente bella. Abbiamo detto «sì» al Referendum perché diamo grande valore a questo Paese, per lo stesso motivo appoggiamo questo Governo”.

Video della dichiarazione di fiducia al Governo dell’On. Renata Bueno:

RISULTATO VOTAZIONE: Alla Camera sono stati almeno 370 i voti a favore di Gentiloni. Precisamente: 301 voti favorevoli del Pd; 26 di Area popolare Ncd; 17 di Civici e Innovatori; 13 di Des-Cd; 6 della Minoranze linguistiche; 1 di Renata BUENO; 4 Udc; 3 Psi-Pli; 3 M.Ppa. Il governo Renzi ottenne al primo voto di fiducia alla Camera, il 25 febbraio del 2014, 378 voti (AGI)

BUENO (MISTO): GENTILONI SARÀ GARANTE DEL RUOLO DELL’ITALIA NEL MONDO

12/12/2016 “Non può esserci figura più capace ed autorevole di quella di Paolo Gentiloni per ricoprire l’incarico di nuovo presidente del governo italiano e di interlocutore con gli altri Paesi nel mondo”. Queste le parole di Renata Bueno, l’esponente italo-brasiliana della componente dell’Unione Sudamericana Emigrati Italiani (USEI) del Gruppo Misto alla Camera dei Deputati, a seguito del mandato che il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito al ministro degli Esteri per formare un nuovo governo, dopo le dimissioni di Renzi.
La deputata ha evidenziato che “Paolo Gentiloni, come Ministro degli Esteri, ha saputo riposizionare l’Italia come protagonista in Europa e ristabilire rapporti fondamentali con quei Paesi, per esempio in Sud America, dove vi è una considerevole presenza di comunità italiane che vivono all’estero. Sono convinta, infatti, che se ha saputo svolgere così bene questo ruolo durante il Governo Renzi, sicuramente adesso avrà l’opportunità di fare un’adeguata riforma elettorale per superare questa fase di crisi politica. Senza dimenticare”, rileva la parlamentare, “che nei prossimi mesi l’Italia sarà chiamata a partecipare ad importanti appuntamenti internazionali, come il G7 e il Trattato di Roma, dove sarà fondamentale presentarsi con un’immagine solida del nostro Paese”
“Adesso che il testimone passerà al nuovo ministro degli Esteri mi auguro ci possa essere un confronto sempre costruttivo perché”, conclude Bueno, “è necessario dare continuità a tutte le iniziative intraprese dall’Italia con l’estero”.(aise)

RENATA PRESENTA LE SUE CONSIDERAZIONI AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

La partecipazione della deputata italo-brasiliana alle consultazioni di venerdì 9 dicembre per la formazione del nuovo governo ha catturato l’attenzione della stampa nazionale e internazionale. La parlamentare Renata Bueno infatti era l’unica donna e la prima brasiliana a partecipare alla riunione sulla definizione del futuro politico d’Italia, convocata dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Nell’incontro, la deputata ha parlato in nome degli italiani che vivono all’estero, ma ha voluto trasmettere come la tradizionale instabilità politica italiana è percepita all’estero.

“Abbiamo proposto un governo di ampia partecipazione di forze politiche, giustamente con l’obiettivo di dare maggior stabilità al nuovo governo. Sebbene esista una pressione per la convocazione di nuove elezioni non è il miglior cammino. È necessario, invece, fare una legge elettorale, che oggi contempla solo la Camera, visto che nella riforma costituzionale, bocciata nel voto referendario del 4 dicembre, era prevista l’abolizione del Senato”.

La caduta del governo italiano provocata dalle dimissioni da parte di Renzi è avvenuta a seguito della consultazione referendaria e del rifiuto da parte del 60% degli elettori della riforma costituzionale proposta in prima persona.

La deputata, convinta dell’opportunità di procedere con questa riforma, aveva girato il Brasile e altri paesi dell’America del Sud per fare campagna a favore del Sì. In particolare in Brasile ha contribuito a ottenere l’84% di preferenze per il SÌ alla riforma, che aveva tra i suoi principali punti la fine del bicameralismo perfetto, con conseguenti cambiamenti nelle attribuzioni della Camera e Senato, la possibilità di presentare progetti di iniziativa popolare e la definizione delle competenze tra stato e regioni.

Renata Bueno ha commentato che “nonostante il governo Renzi abbia perso il referendum, esso ha intrapreso eccellenti iniziative che non possono essere abbandonate. Questo nuovo governo temporale e ampio che difendiamo deve portare a termine alcune delle azioni fondamentali iniziate da Matteo Renzi, che includono movimenti interessanti verso l’estero. Ha ripreso la posizione con l’Unione Europea, ha firmato accordi importanti con potenze come gli Stati Uniti e ha fatto visite fondamentali in America del Sud. Per noi è stato molto importante poter contare sulla presenza di Renzi e di vari ministri italiani in Brasile, Argentina e altri paesi della circoscrizione. Queste iniziative hanno ristabilito un rapporto importante con l’estero. L’Italia sta passando per un periodo politico polemico, per una crisi politica, ed è necessario che abbia un governo forte fino alle prossime elezioni, previste per la fine del prossimo anno.”

Per assistere al video della partecipazione dell’On. Renata Bueno alle consultazioni per la formazione del nuovo Governo, accedere al link: https://www.youtube.com/embed/xNclzLtEeLc

NASCE IL GOVERNO GENTILONI CON I MINISTRI DELL’ESECUTIVO

Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, ha sciolto la riserva ed presentato la lista dei MINISTRI, dopo l’incontro con il capo dello Stato Sergio Mattarella. Ieri, alle 20 c’è stato il giuramento al Quirinale.
Angelino Alfano, ministro degli Esteri;
Anna Finocchiaro, ministra dei Rapporti con il Parlamento;
Pier Carlo Padoan, ministro dell’Economia;
Marco Minniti, ministro dell’Interno;
Beatrice Lorenzin, ministra della Salute;
Roberta Pinotti, ministra della Difesa;
Giuliano Poletti, ministro del Lavoro;
Andrea Orlando, ministro della Giustizia;
Carlo Calenda, ministro dello Sviluppo Economico; Valeria Fedeli, ministro dell’Istruzione;
Enrico Costa, ministro degli Affari Regionali;
Gian Luca Galletti, ministro dell’Ambiente,
Graziano Delrio, ministro delle Infrastrutture e Trasporti;
Dario Franceschini, ministro dei Beni e delle Attivita’ Culturali e del Turismo;
Maurizio Martina, ministro delle Politiche Agricole; Luca Lotti, ministro dello Sport;
Marianna Madia, ministra per la Semplificazione e la P.A.;
Claudio De Vincenti, ministro per la Coesione territoriale e Mezzogiorno.
Sottosegretaria alla Presidenza del Consiglio: Maria Elena Boschi.
(ITALPRESS)

STAMPA BRASILIANA E ITALIANA

Fonti brasiliane:

http://m.folha.uol.com.br/mundo/2016/12/1839871-presidente-da-italia-consulta-brasileira-deputada-em-negociacao-por-premie.shtml
whatsapp-image-2016-12-10-at-14-38-13-folha-de-sp

https://www.bemparana.com.br/noticia/478388/presidente-da-italia-consulta-renata-bueno-sobre-novo-premie

http://www.otempo.com.br/capa/mundo/brasileira-orienta-presidente-da-it%C3%A1lia-sobre-futuro-premi%C3%AA-1.1410186
whatsapp-image-2016-12-10-at-13-17-05-articolo-mg

Fonti italiane:

https://www.radioradicale.it/scheda/494475/consultazioni-del-presidente-della-repubblica-mattarella-a-seguito-delle-dimissioni

http://video.corriere.it/bueno-usei-idea-preoccupati-questa-crisi-governo/e3d0c5be-be11-11e6-b49e-d6d34448037e?refresh_ce-cp

http://www.corriere.it/la-crisi-di-governo//notizie/consultazioni-peones-quirinale-giorno-picoli-cima-colle-73a53828-bdd6-11e6-b49e-d6d34448037e.shtml
image-1

corriere_bueno_101216

http://www.giornaledibrescia.it/italia-ed-estero/quirinale-la-lunga-giornata-delle-consultazioni-1.3136692

http://www.italiachiamaitalia.it/consultazioni-bueno-usei-al-quirinale-pronti-sostenere-ampio-governo/

Categoria:
 

Your browser is out of date. It has security vulnerabilities and may not display all features on this site and other sites.

Please update your browser using one of modern browsers (Google Chrome, Opera, Firefox, IE 10).

X